Lorenzo: Che progressi, inizio a capire la Ducati

Il campione maiorchino ha continuato a lavorare sulla postura e sui settaggi di base della sua moto, ma al termine della sessione si è detto molto soddisfatto dei progressi fatti nella seconda giornata.

Vinales si è dimostrato ancora una volta immediatamente competitivo con la Yamaha, come accaduto lo scorso novembre a Valencia ma Valentino Rossi non sembra particolarmente preoccupato: "per prima cosa, è molto veloce". Per Andrea Dovizioso "partire con il piede giusto ci aiuta sicuramente per proseguire lo sviluppo, e se a questo aggiungiamo il fatto che ho ottenuto il mio tempo con la gomma media, dobbiamo essere assolutamente soddisfatti". Ho provato a migliorare e ad ottenere di più dalla moto anche se tuttavia sono lontano dal mio limite.

Oggi, nonostante le cattive condizioni della pista al mattino a causa del vero e proprio nubifragio di ieri sera, siamo comunque riusciti a fare quattro ore di lavoro e abbiamo potuto provare molte cose. Una cosa importante, perché le indicazioni ottenute sono molte e le sensazioni positive; ho un buon feeling con la moto.

La Desmosedici GP17 ha risposto bene alle modifiche effettuate dopo la brutta prestazione di ieri, dove si era visto Jorge Lorenzo a una distanza siderale dal collaudatore Casey Stoner e da Andrea Dovizioso. "Adesso speriamo che il meteo giochi a nostro favore e domani la pista torni ad essere in buono stato per girare con la mescola morbida e abbassare i tempi". Io in corsa? no, non ho gare in programma.