Torna Miart con 175 gallerie, a Milano art week dal 31 marzo

Torna Miart con 175 gallerie, a Milano art week dal 31 marzo

Paola PastoriniIl meglio dell'arte moderna e contemporanea raccontato da 175 gallerie internazionali. Grazie a questa concomitanza, con il biglietto di ingresso a Miart, che si terrà dal 31 marzo al 2 aprile a Fieramilanocity, si potrà visitare gratuitamente anche la Bit. Miart per la prima volta è diretta da Alessandro Rabottini (dopo che Vincenzo De Bellis è diventato curatore per le arti visive del Walker Art Center di Minneapolis): "È una". E fra le novità si segnala On Demand, una sezione trasversale a generi e categorie, il cui scopo è incoraggiare la produzione di lavori context-based, dai progetti site specific a performance e opere su commissione, tutti accomunati dal ruolo attivo svolto da collezionisti e committenti.

"Miart rappresenta un evento di grande valore culturale per Milano e per l'Italia - afferma Giovanni Gorno Tempini, Presidente di Fondazione Fiera Milano -". "Abbiamo deciso di costruire - ha spiegato l'assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno - un cartellone che, lungo l'arco di una intera settimana, renda la città di Milano una meta ancora più desiderabile per i visitatori di Miart e, dall'altra parte, sviluppi sempre più l'attenzione della città sull'arte moderna e contemporanea". "E' con questa convinzione che, come sistema fieristico milanese, continuiamo a sostenere e promuovere questa manifestazione, capace di connettere e collegare tra loro le potenzialità delle gallerie più importanti a livello mondiale e le istituzioni ad ogni livello". Il New York Times "scrisse l'anno scorso che Milano era finalmente tornata ad essere una città sulla mappa dell'arte contemporanea, ora vogliamo rimanerci", ha concluso Del Corno.