Spari su Bacci, imprenditore amico di Renzi nel mirino: "Non ho paura"

Spari su Bacci, imprenditore amico di Renzi nel mirino:

Andrea Bacci conosce l'ex premier e segretario del Pd, Matteo Renzi, da diversi anni. Il nuovo episodio la notte scorsa, si pensa tra le 1.30 e le 4, a Scandicci (Firenze), dove ha sede la Ab Florence, pelletteria che fa capo all'imprenditore che ha interessi anche nell'edilizia ed è presidente della Lucchese calcio.

Ieri mattina, intorno alle ore 11, altri due colpi di pistola erano stati esplosi contro l'auto Mercedes di proprietà di Bacci, parcheggiata nei pressi della ditta Ab Florence. Sul posto è intervenuta la scientifica per i rilievi. Secondo prime informazioni i presenti non si sarebbero subito resi conto degli spari e hanno dato l'allarme poco dopo. Uno dei proiettili è rimbalzato e ha scheggiato il vetro di una finestra della ditta, ma non ci sono feriti.

Per questo i luoghi frequentati dall'imprenditore sono stati inseriti nella lista degli obiettivi sensibili, da tenere sottostretta sorveglianza durante i servizi di pattugliamento delterritorio da parte delle forze dell " ordine. Fu proprio Renzi, quando era alla guida della Provincia di Firenze, a nominarlo nel consiglio di amministrazione della Mukki, la centrale del latte fiorentina. Bacci - 54enne - non si trovava negli uffici, a differenza di quanto era filtrato in un primo momento.