Ndrangheta, arrestato a Gioia Tauro il latitante Antonino Pesce

Ndrangheta, arrestato a Gioia Tauro il latitante Antonino Pesce

I carabinieri di Reggio Calabria hanno arrestato il latitante 34enne Antonino Pesce ritenuto il reggente dell'omonima cosca. L'uomo, alla vista dei carabinieri, ha tentato di disfarsi, lanciandola dalla finestra dell'abitazione, di una pistola, poi recuperata. Pesce era latitante da luglio 2016.

Il latitante è stato trovato all'interno di un'abitazione nella zona marina del comune di Gioia Tauro, dove si era recato per incontrare la compagna e i figli. L'arma è risultata essere una pistola semiautomatica in ottimo stato e perfettamente efficiente, completa di caricatore e relativo munizionamento, frutto di un furto a Civitanova Marche del 2015. Ma in realtà, nessuna soffiata è giunta ai carabinieri, che sono risaliti a lui grazie alla conoscenza del territorio e a indagini tecniche.

La pistola pistola semiautomatica di cui ha tentato di disfarsi Pesce
La pistola pistola semiautomatica di cui ha tentato di disfarsi Pesce

Il boss, che aveva rapporti anche con le altre cosche della 'Ndrangheta, in particolare quella dei Bellocco e dei Molè, gestiva principalmente l'attività di importazione di cocaina dal Sudamerica, curando l'uscita della droga, scoperta nel corso della cosiddetta "operazione Vulcano" condotta dalla Guardia di Finanza e alla quale era riuscito a sfuggire. In generale, secondo gli investigatori, svolgeva le funzioni di organizzatore e promotore della cosca. La droga veniva scaricata in mare aperto da una cargoship ad imbarcazioni più piccole. Stamane 29 gennaio, alle prime ore di oggi a Gioia Tauro, i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Reggio Calabria con i collehi quelli della locale Compagnia Carabinieri, collaborati da militari dello Squadrone Cacciatori Calabria, hanno tratto in arresto, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP presso il Tribunale di Reggio Calabria su conforme richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, Pesce Antonino, 34 anni.