Montella: "Deulofeu è un predestinato. Donnarumma non è distratto. Su Niang…"

Montella:

"In generale, è un momento importante della loro carriera, devono imparare ad assorbire le critiche anche se non sono giuste". La mia aspirazione è riuscire a sbagliare meno possibile. A poche ore dal match tra Milan e Udinese non si arrestano le polemiche che negli ultimi giorni hanno preso di mira Gianluigi Donnarumma portiere inamovibile della formazione rossonera di Montella. Deulofeu sta molto bene e ha una grande voglia, sto valutando la possibilità di farlo giocare dall'inizio. "Gli auguro ogni bene, può diventare una risorsa importante per il Milan tecnicamente o economicamente". A Sky Montella ha parlato anche del nuovo arrivato Deulofeu, entrato a metà secondo tempo al posto dell'infortunato Bonaventura: "E' entrato quasi a freddo, si è inserito con calma in partita e nel secondo tempo ha giocato meglio". L'importante è andare avanti con serenità.

Sulla gara di domani: "Il nostro campionato inizia domani perchè veniamo da qualche risultato difficile ma la squadra è cresciuta".

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport infatti pare che Raiola sia intenzionato a richiedere un ingaggio annuale di circa 4,5 milioni di euro, di 1 milione superiore rispetto a colui che in questo momento a Milanello ha l'ingaggio più alto, ossia Carlos Bacca, e di 2 milioni superiore a quello di altri elementi di spicco, come per esempio Montolivo. "Anche Gigio è sereno, capiterà che farà degli errori, ma deve stare tranquillo perchè sta facendo un ottimo campionato".

Intanto sono ufficiali i convocati per la partita di domani, con due defezioni: Calabria e Ely.

Mino Raiola, suo noto agente e uomo di mercato sempre insidioso, si aspetta una proposta da almeno 4,5 milioni annui, ma il Milan vuole restare basso, proponendo a Donnarumma lo stesso stipendio di capitan Montolivo ma con maggiori margini di crescita e di guadagno. Sconfitta con la Juventus: "Abbiamo sempre dato qualcosa in più, ma nonostante tutto abbiamo pagato la qualità degli avversari".

"Non siamo come prima della trasferta con la Samp, però a termine di risultato sì. Ci vorrà una grande prestazione per vincere".