Inter, Pioli: "Restiamo concentrati, ce la giocheremo negli scontri diretti"

Inter, Pioli:

Ma abbiamo vinto meritatamente. Nella gestione della palla potevamo essere più precisi, poi è normale che non possiamo giocare 95 minuti a ritmi altissimi ma la gestione della palla dovevamo fare meglio. Poi, per domenica prossima, le motivazioni arriveranno da sole vista l'importanza della sfida. "Tutto passa dal lavoro ma questa rosa ha ampi margini di miglioramento". Troppo difficile che gli abruzzesi, ultimi in classifica con appena nove punti e senza nemmeno più la compagnia del Crotone che ha mosso la classifica di un punto nel turni precedente andando ad agganciare il Palermo al penultimo punti, riescano a restare imbattuti contro una squadra che a tutti gli affetti sta cavalcando a un ritmo forsennato in queste ultime settimane. I risultati ci stanno dando ragione. C'è la voglia di ricostruire qualcosa di importante? Mouscron in Belgio per testare la bontà di giovani italiani ed europei, magari in uscita dalla Primavera, Gil Vicente in Portogallo per far ambientare i talenti sudamericani alle prime armi in Europa (i brasiliani, per esempio, sono equiparati): questo il piano ben presente nella testa dei dirigenti cinesi. L'Inter scavalca la Lazio e sale al quarto posto, a due punti di distanza dal Napoli. "Ora penseremo alla Lazio in Coppa Italia, più in là vedremo il da farsi per affrontare la Juve". Andiamo a Torino per fare il massimo, giocare alla pari e superare un avversario molto forte come la Juventus. Fa parte del gruppo in tutto per tutto. Probabilmente aveva bisogno di tempo per ambientarsi, è ancora giovanissimo e gioca in una grande squadra.

La partita tra Inter e Pescara si potrò seguire in streaming sia su Sky Sport che su Mediaset Premium. Icardi? È un grandissimo centravanti, ci dà tante soluzioni nella fase offensiva: continuando a giocare così è determinante per la squadra anche quando non segna. Possiamo raggiungere obiettivi importanti.

Pioli svela anche come ha fatto a trasformare una squadra squilibrata e senza riferimenti in una macchina da 9 vittorie di fila tra campionato e Coppa: "La chiave è stato convincere i giocatori che, per il bene della squadra, a volte bisognava mettere da parte l'egoismo e l'individualismo- rivela - E i ragazzi lo stanno facendo dal primo giorno che sono arrivato, ho visto grande disponibilità". I padroni di casa fanno le prove del tris al 61′ con Candreva che affonda sulla sinistra e spara verso la porta, Coda ci mette una pezza e manda in angolo.