Fiorentina, Sousa: "A Napoli per vincere. Mercato? Non mi aspetto niente"

Fiorentina, Sousa:

Questo è un gruppo straordinario. Credo che il Napoli la pensa come noi, hanno molte qualità e vogliono sempre vincere.

Il Napoli è una squadra che da tempo viene costruita per vincere lo scudetto e per competere ad alti livelli in Champions. Il direttore, a Lisbona, mi chiese l'analisi della squadra e gli risposi che, se volevamo avere una certa qualità, serviva mantenere la rosa. Ha avuto una difficoltà con la punta ma poi è riuscito a sbloccare tutto in questa finestra di mercato. Io sono contento di essere l'allenatore e cerco di migliorarmi di volta in volta. Sarà importante superare noi stessi cercando di vincere più partite possibili. Sarà una bella gara come avvenuto a dicembre, sperando che il risultato sia migliore per noi. Due situazioni che renderanno questo quarto di finale di Tim Cup meno problematico, tuttavia, la gara nasconde sempre delle insidie. Il Napoli mi piace, nel modulo che pratica è una delle migliori squadre in assoluto. Quando abbiamo la possibilità di farlo, dobbiamo coglierla sempre.

"Non ho nessun consiglio, sono due ragazzi che amano giocare a calcio, sono concentrati a 1000, cercando di dare il loro meglio". Devono continuare così. Federico?

La Fiorentina, guidata da mister Sousa, dovrà valutare le condizioni di Gonzalo e, qualora l'argentino non dovesse farcela, al suo posto ci sarà De Maio. In attacco il bomber Kalinic dovrebbe essere titolare, con Bernardeschi che invece potrebbe partire dalla panchina. Diamo perciò, anche in virtà del fattore campo, il pronostico al Napoli (quota Snai per il segno 1: 1,65) ma ci aspettiamo una partita combattuta. "E' un giocatore molto importante per noi".

Antognoni? E' un uomo di calcio, ha ottima energia.

Nel 2014 Napoli e Fiorentina si trovarono di fronte in finale: vinsero i partenopei nella serata tristemente passata alle cronache anche per gli scontri pre-partita che avrebbero portato alla morte di Ciro Esposito. In Coppa Italia, come anticipato, ha diretto Palermo-Bari e domani dirigerà Napoli-Fiorentina. La sua convinzione e la determinazione quando non ti riescono le cose diminuisce e deve essere aiutato.