Elicottero precipitato in Abruzzo, non ci sarebbero superstiti

Elicottero precipitato in Abruzzo, non ci sarebbero superstiti

Si troverebbe in un canalone profondo almeno 500 metri.

Condizioni meteo pessime - L'elicottero dovrebbe essere precipitato da circa 600 metri d'altezza. A complicare le operazioni il vento, che comunque dagli esperti del luogo viene definito non fortissimo in questo momento, e da raffiche di neve.

Le prime notizie che arrivano da Campo Felice non lasciano speranze: sei le vittime dello schianto dell'elicottero, tutti uomini. Il velivolo non era tra quelli interessati dalle operazioni di soccorso all'hotel Rigopiano. Non si conosce ancora il numero delle persone a bordo dell'elicottero del 118 precipitato nell'Aquilano.

Il velicolo - un Aw 139 - secondo le prime informazioni avrebbe lanciato il segnale di crash mentre si trovava in località Casamaina, nel comune di Lucoli. Alcuni testimoni riferiscono di aver sentito un boato.

Decollato dalla base di Rieti, il mezzo, spiegano fonti dei soccorritori, volava in una zona con una fitta coltre di nebbia e nuvole basse.

"Come comunità cristiana, e anche come comunità sociale e civile - conclude il presule -, esprimiamo la nostra gratitudine a questi fratelli che hanno dato testimonianza totale di dono di sé e ci stringiamo attorno alle loro famiglie, abbracciandole fraternamente e assicurando un ricordo nella preghiera".