Brescia, paziente uccide a coltellate volontaria in una struttura protetta

Brescia, paziente uccide a coltellate volontaria in una struttura protetta

Stando alle prime ricostruzioni, un marocchino di 54 con problemi psichici, avrebbe ucciso a coltellate una volontaria di 25 anni all'interno di una struttura protetta in una lite scoppiata per futili motivi. L'omicidio è avvenuto alla Comunità Clarabella di Iseo, cooperativa sociale di inserimento lavorativo per persone con disabilità psichica e fisica. L'assassino è stato tratto in arresto dai carabinieri. E' successo verso le 11, e sul posto sono presenti i carabinieri di Chiari.

Secondo il Corriere di Brescia "si tratta di un marocchino residente da anni in Italia (ha i documenti in regola), era in cura per alcuni problemi psicologici".