Balzo di Generali a Piazza Affari. Crollo del titolo Intesa SanPaolo

Generali sempre sotto i riflettori, dopo il forte rialzo messo a segno ieri; il titolo della compagnia triestina non riesce a fare prezzo per eccesso di rialzo, dopo aver registrato un progresso teorico dell'8,4%.

L'acquisto è stato fatto, come riporta una nota, mediante un'operazione di prestito titoli.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 23 gen - La mossa di Generali, che ha acquisito il controllo dei diritti di voto sul 3,01% del capitale di Intesa Sanpaolo, impedisce ora all'istituto guidato dall'a.d. Secondo il Tuf, infatti, in caso di partecipazioni reciproche, chi ha superato per secondo il limite del 3% vede congelati i propri diritti di voto oltre quella soglia e deve vendere la quota eccedente entro un anno. Una situazione di stallo che potrebbe essere sbloccata da Intesa lanciando un'Opa su almeno il 60% del capitale di Generali.

"Il piano difficilmente attuabile viste le complessità di integrare due reti completamente diverse, senza considerare gli eventuali vincoli antitrust sul mercato domestico".