Sigilli all'Edenlandia di Napoli: non riapre?

Sigilli all'Edenlandia di Napoli: non riapre?

Risultato? Il parco non è agibile e il villaggio di Natale, che doveva riportare la struttura agli antichi albori, è finito sotto sequestro. Questo non risponde al vero - prosegue Colace - poiché proprio il 24 novembre scorso, ad appena due giorni dall'apertura al pubblico dell'evento, abbiamo ricevuto la visita della Commissione Comunale di Vigilanza che ha limitato l'utilizzo di alcune strutture ed in particolare: al teatro Eden, ad una tensostruttura, alla pista di pattinaggio ed alle vie di fuga non idoneamente segnalate.

Sigilli all'Edenlandia di Napoli, pare per alcune autorizzazioni fondamentali che non erano mai state chieste agli uffici di riferimento. A questo punto ci riteniamo parte lesa per quanto accaduto. Sarà tuttavia il magistrato a doversi esprimere e ad ordinare eventualmente la rimozione dei sigilli; una possibilità che per Colace è certezza: "Siamo certi, avendo parlato con i dirigenti della Commissione comunale di Agibilità di poter riprendere al più presto l'attività". Gli agenti dell'Unità Operativa di Fuorigrotta, coordinatidal capitano Michele Esposito, hanno eseguito un sopralluogo nelparco giochi - qualche giorno fa parzialmente riaperto alpubblico per una manifestazione natalizia, il Santa ClausVillage, dedicata ai bambini - a seguito di un esposto firmatodal Comitato Civico per la Legalità e la Trasparenza. Colpito il Santa Claus Village, il resto del parco è "salvo", ma resta l'osservazione di Colace: "New Edenlandia spa ci aveva assicurato di avere tutte le documentazioni".