Pavia, esplode raffineria Eni. Ingenti i danni. Lo stabilimento avvolto dalle fiamme

Sul posto stanno convergendo vigili del fuoco da tutta la provincia per dare manforte alle squadre interne. I testimoni che hanno assistito di persona alla scena hanno parlato di una palla di fuoco alta decine di metri, la cui furia non si sarebbe ancora placata. A causare l'incidente sarebbe stato lo scoppio di una pompa che porta il carburante all'impianto Est. Sul posto sono presenti anche le ambulanzedell'azienda Azienda Regionale Emergenza Urgenza, Areu, che stanno monitorando eventuali rischi per le persone che abitano nelle vicinanze della eventuali ricadute sanitarie per le persone che abitano vicino alla raffineria e che possono eventualmente aver inalato fumi. Dalla raffineria, una delle più grandi d'Italia, si è innalzata una colonna di fiamme e fumo nero visibile a decine di chilometri di distanza.

Un incendio è scoppiato nel pomeriggio nella raffineria Eni di Sannazaro de' Burgondi, in provincia di Pavia. Le cause "sono in corso di accertamento". Prestate attenzione ai messaggi trasmessi al fine dell'aggiornamento della situazione', si legge sul post.

In ogni caso per precauzione abbiamo chiuso le strade adiacenti alla raffineria e avvertito la popolazione con sms, annunci sul sito e sulla pagina Facebook e megafoni, invitando tutti a restare in casa. Un gruppo specialistico di ARPA Lombardia si è dedicato al lavoro di campionamento dell'aria e dei terreni.

In considerazione della direzione della nube sono state allertate anche la protezione civile e ARPA del Piemonte. L'incendio ha causato disagi anche alla circolazione ferroviaria. Eni, in una nota ufficiale ha smentito che vi siano state delle esplosioni, nonostante i cittadini le abbiano avvertite e siano state molteplici le testimonianze in questo senso arrivate ai mezzi di comunicazione locali. Eni ha immediatamente provveduto alla fermata dell'impianto Est e al suo completo isolamento dal resto della raffineria. Il sindaco di Sannazzaro ha deciso di tenere chiuse le scuole per la giornata di domani e lo stesso accadrà in altri quattro comuni.

"Sono 50 anni che abito qua e non ho mai visto una cosa del genere".