Milano. In via Paolo Sarpi ucciso commerciante cinese di 32 anni

Milano. In via Paolo Sarpi ucciso commerciante cinese di 32 anni

Un cinese è stato soccorso con ferite d'arma da fuoco, a Milano, in via Paolo Sarpi, cuore della cosiddetta Chinatown milanese. Sul posto il 118 e i carabinieri di Milano. È stata la moglie la prima a trovare l'uomo ferito al torace e ad avvisare il 118 e le forze dell'ordine. Dopo i rilevi del Nucleo Investigativo si sarebbe scoperto che non è stato il colpo di pistola di piccolo calibro, trovato vicino alla vittima, ad uccidere l'uomo, ma sarebbe stato un altro. Questo aspetto farebbe quindi propendere gli investigatori per l'ipotesi dell'omicidio. Accanto al corpo dell'uomo, che giaceva a terra agonizzante, sarebbe stato trovato infatti solo un bossolo e non la relativa pistola, come invece sembrava in un primo momento. Secondo la prima ricostruzione degli inquirenti l'uomo conosceva il proprio aggressore: non sono state trovate, infatti, tracce di effrazione, per cui l'assassino potrebbe essere entrato in casa del cinese perchè lo conosceva e si è fatto aprire.

Per chiarire il tragico episodio si attende ora il sopralluogo della scientifica.