Fitbit è pronta ad acquistare Pebble per eliminarla dal mercato

Fitbit è pronta ad acquistare Pebble per eliminarla dal mercato

Fitbit, compagnia specializzata in bracciali per monitorare l'attività fisica, è in trattativa per acquisire il produttore di smartwatch Pebble.

Conosciamo Pebble poiché è una delle società più famose nella produzione di smartwatch. Il CEO Eric Migicovsky aveva in passato rifiutato offerte ben più consistenti. Il traguardo dei 100.000 dollari è stato infatti raggiunto in meno di due ore.

La fonte di Engadget ha detto anche che Pebble ha avuto offerte migliori in passato. Tale quantità di denaro sembrerebbe essere a malapena sufficiente per coprire i debiti che Pebble ha verso i fornitori, che ammontano ad almeno 25 milioni di dollari. La terza e ultima campagna di crowdfunding è stata organizzata a maggio 2016 per i nuovi Pebble 2 e Pebble Time 2. Nell'ordine, hanno lasciato i rispettivi incarichi l'head of product, Ital Vonshak, l'head of human resources and legal counsel, Jeff Hyman, e il vice president of software engineering Kean Wong. Un affare da 40 milioni di dollari per un'operazione degna di nota, che rappresenta uno dei primi tentativi di concentrazione in un mercato ancora giovane come quello dei dispositivi da polso. La risposta, come riporta 'The Information' fu negativa poiché Pebble decise di rimanere indipendente, anche di fronte ad una successiva proposta avanzata da Intel per circa 70 milioni di dollari. The Information sostiene che tutti i device non verranno più prodotti dopo l'acquisizione, poiché Fitbit starebbe comprando la società per ottenere l'accesso alle tecnologie e alle proprietà intellettuali, tra cui il sistema operativo.