Fiat, premio di 700 euro in welfare per i dipendenti italiani

Fiat, premio di 700 euro in welfare per i dipendenti italiani

I lavoratori di Fca e Cnh Industrial potranno scegliere nel 2017 di utilizzare una cifra fra i 700 e gli 800 euro del premio aziendale (pari in media a 2.500 euro) in beni e servizi di welfare: buoni spesa o carburante, spese per istruzione (mensa scolastica, testi scolastici, centri estivi), servizi di cura (assistenza a familiari, anziani o non autosufficienti), di ricreazione (palestra, corsi formativi), fringe benefit (abbonamento trasporto pubblico e carte prepagate) e previdenza integrativa. L'accordo ha coinvolto Fiat Chrysler Automobiles, Cnh Industrial e le sigle sindacali Fim, Uilm, Fismic, Ugl Metalmeccanici e Acqf. In questo modo secondo i rappresentanti dei sindacati è possibile per il lavoratore incrementare il proprio vantaggio economico grazie a questi premi corrisposti sotto forma di beni o servizi. "E' la stessa impostazione utilizzata nel recente rinnovo del contratto dei metalmeccanici e nell'accordo con Finmeccanica", ha commentato Ferdinando Uliano, segretario nazionale della Fim.

"L'accordo dà vantaggi sia ai lavoratori sia all'azienda e cerca di alleviare il peso del cuneo fiscale e contributivo che grava in misura molto pesante sul costo del lavoro". "I lavoratori potranno spostare i benefici della maggiore produttività sul proprio welfare", chiosa Roberto Di Maulo (Fismic).

Si tratta di un accordo che migliora ulteriormente, a detta dei sindacati, l'intesa sperimentale che è stata siglata per quanto concerne l'anno in corso. "L'intesa consolida le previsioni normative del Ccsl". Dunque ogni lavoratore potrà contare - ma, ripetiamo, solo se preferisce acquistare beni invece che ricevere soldi - su 175 euro di vantaggi annui immediati cui vanno sottratti circa 120 euro in meno, sempre annui, di pensione.