Colombia, aereo si schianta. A bordo squadra serie A: 76 morti

Colombia, aereo si schianta. A bordo squadra serie A: 76 morti

Si tratta di un volo charter che trasportava anche i giocatori della squadra di calcio brasiliana Chapecoense, che milita in serie A.

Otto calciatori della prima squadra della Chapeconse, però, sono vivi poiché non sono saliti sull'aereo, dato che non erano convocati: Nemen, Demerson, Boeck, Andrei, Hyoran, Martinuccio, Moises e Nivaldo. Alcuni di loro, come riferisce il profilo Twitter di Telemedellín sono arrivati in ospedale coscienti, sotto choc ma in buone condizioni.

L'identificazione delle vittime sta procedendo velocemente, per questo "si sta cercando di evitare alle famiglie, che sono già in una situazione delicata, un viaggio che le sottoporrebbe ad ulteriore stress", ha dichiarato l'ambasciatore del Brasile in Colombia.

Sei persone, secondo quanto riferiscono le autorità locali, sarebbero sopravvissute all'impatto. E' stata annullata quindi anche la prima di due partite della finale della Copa Sudamericana: la squadra brasiliana di serie A Chapecoense, che si trovava a bordo dell'aereo, avrebbe dovuto giocare mercoledì a Medellin contro l'Atletico Nacional. Al momento risultano 13 persone sopravvissute alla sciagura.

Una tragedia che per molti versi ricorda quella del Grande Torino, il cui aereo si schiantò sul Colle di Superga il 4 maggio del 1949.

PROBLEMI ALL'IMPIANTO ELETTRICO. L'aereo caduto aveva segnalato problemi all'impianto elettrico: lo rende noto in un comunicato l'aeroporto internazionale di Medellin. La Chapecoense si era infatti qualificata nelle settimane scorse per la finale di Copa Sudamericana, competizione simile all'Europa League, dopo aver eliminato gli argentini del San Lorenzo.