Canone Rai, sei in ritardo? Ecco come fare

L'incasso del canone Rai in bolletta va verso i 2 miliardi di euro.

Commenta Giacomelli: "L'operazione canone Rai in bolletta ha funzionato, ed è andata meglio del previsto", e aggiunge "L'evasione era del 30%, ora è scesa al 5%". L'Agenzia delle Entrate, con il 2016 ormai agli sgoccioli, stima una morosità inferiore al 10%.

L'incasso totale potrebbe raggiungere e superare i 2 miliardi di euro, anche se il condizionale è d'obbligo, dal momento che non tutti hanno ricevuto gli addebiti nello stesso momento. Il monitoraggio è complesso perché il dato è dinamico.

Codice 3413 per omessa, tardiva o incompleta trasmissione all'Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV, da parte delle imprese elettriche. "Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita dell'operazione, a partire dall'Agenzia delle Entrate, e anche i tanti che hanno remato contro, in modo più o meno interessato, in buona e in cattiva fede". Per tutti coloro che devono sistemare la situazione prima che si aggravi ulteriormente, è bene provvedere al 'ravvedimento'.

Le aziende fornitrici di elettricità che non siano in regola con le scadenze, possono usufruire del ravvedimento operoso: a tale scopo, con la Risoluzione n. 107/2016, l'Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il versamento delle sanzioni e degli interessi mediante modello F24.

-Codice 3411 per omesso, parziale o tardivo per le somme riscosse a titolo di canone TV, da parte delle imprese elettriche.

Ecco i codici da utilizzare nella sezione "Erario" del modello F24, nella colonna "importi a debito versati".