Asma da temporale in Australia uccide otto persone

Le piogge intense, il vento e l'umidità hanno provocato un improvviso picco di reazioni allergiche, tanto che nella notte tra il 21 e il 22 di novembre sono state effettuate 1870 chiamate di emergenza, sei volte di più della media giornaliera.Proprio a Melbourne si è registrato il primo fenomeno nel 1987. Ebbene sì non sono le inondazioni, i fulmini o altri eventi estremi a causare il decesso delle otto persone, ma l'asma. Altre tre sono ricoverate in grave condizioni e l'allarme rimane alto dopo che oltre 8mila persone sono state ricoverate nei vari ospedali per accertamenti.

Circa un terzo delle persone colpite non avevano mai avuto attacchi di asma e gli episodi hanno interessato sia adulti che bambini. Si tratta di una conseguenza di una forte pioggia che ha investito la metropoli australiana, nelle giorni scorsi, portando con sé una significativa quantità di polline di loglio proveniente dalle vicine campagne. Lasma da temporale si verifica di consueto in coincidenza nei periodi di massima concentrazione dei pollini allergenici in atmosfera. In Italia, a Napoli, dodici anni fa sette persone vennero ricoverate con sintomi simili. La scoperta è stata fatta esaminando un gruppo di persone che sono restate in un luogo chiuso senza aprire le finestre e che non hanno evidenziato alcun sintomo.