Al via "Art Bonus Regione Lazio": 11 luoghi da salvare

Valorizzare 11 beni del Lazio, che hanno bisogno di essere riqualificati, tramite il coinvolgimento di privati e imprese.

"Abbiamo lavorato per indirizzare queste risorse sul nostro patrimonio ambientale". L'appello è diretto a "cittadini ma anche a imprese e imprenditori della nostra regione per segnalare un'opportunità, un investimento sul futuro sostenendo ciò che viene dal passato", incalza Zingaretti.

"Il Lazio è la prima Regione italiana - afferma il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini - che organizza una promozione mirata su alcuni beni con l'utilizzo dell'Art bonus". Ora si punta a una sperimentazione di crowdfunding: "È la prima volta nella storia che si adotta questo strumento, monitoreremo via via gli effetti e come procedere con la raccolta". La campagna è stata finanziata con 70mila euro dalla Regione Lazio. "Spero che le altre Regioni italiane seguiranno il nostro esempio".

La Regione Lazio promuove l'Art Bonus, un incentivo per la valorizzazione del patrimonio artistico del territorio. Gli altri beni sono: Abbazia di San Magno a Fondi, Villa Ponam a Rieti, Santa Maria della Pietà a Roma, Torre medioevale e borgo di Palidoro a Fiumicino, Complesso di San Domenico, Villa Cantarano e Palazzo Caetani di Fondi, il Palazzo Calabresi di Viterbo, il Castello di Roccare- spampania Monteromano e la Certosa di Trisulti a Frosinone. "Come Regione stiamo lavorando?per riaprire luoghi che tentano di rianimare la citta' e tendono a migliorare la vita a chi non ci mette piede". L'Art Bonus, che non ha confini d'importo, ha già dato risultati importanti: siamo arrivati a 131 milioni di euro di donazioni. Il primo riguarda la realizzazione, ad opera di Laziocrea, di un portale web (www.regione.lazio.it/artbonus) per garantire la massima trasparenza. E' previsto uno 'sportello virtuale Art bonus', con l'indicazione, tra l'altro, degli strumenti di donazione, le iniziative, notizie e aggiornamenti sui lavori di ristrutturazione, i nominativi dei donatori (se si vuole), i dati per il versamento del bonifico. Il progetto è stato presentato questa mattina dal presidente Nicola Zingaretti e dal ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini. Tra le varie attività della campagna istituzionale è anche prevista l'organizzazione di eventi dedicati ai sostenitori (cene di beneficenza, aperitivi con i donatori, eventi speciali, opening, aste).

Questi beni culturali sono il Castello di Santa Severa, la Ex-Gil di Trastevere a Roma e il palazzo Doria Pamphilj di San Martino al Cimino.