Ragazzo si impicca in villa comunale

Ragazzo si impicca in villa comunale

"Dopo la tragica scoperta del giovane immigrato trovato impiccato in villa comunale, infervora la polemica sullo stato della Villa Comunale e, invece riflettere sul fatto che non siamo riusciti ad accogliere un ragazzo di trenta anni, probabilmente in fuga dalla guerra e dalla violenza, si strumentalizza sulla sua morte" scrivono in un comunicato. A trovare il corpo è stato un giardiniere, nella zona che si affaccia su Piazza Vittoria.

Subito è scattato l'allarme e la chiamata alle forze dell'ordine. "Se una persona ha deciso di uccidersi non va certo a scegliere il posto dove farlo in base al degrado e all'abbandono" hanno aggiunto Borrelli e Sciannimanica per i quali "la dialettica e le polemiche politiche dovrebbero fare un passo indietro di fronte al dramma di un suicidio e non approfittarne per attaccare la parte politica avversa o le Istituzioni".

Infervora la polemica sullo stato della Villa Comunale. E' a pochi passi dagli alberghi di lusso, visitata da migliaia di turisti ogni giorno che restano inorriditi dallo stato in cui versano le aiuole, i monumenti. Però nella villa, spadroneggiano le baby gang, con continui accoltellamenti, e la mancanza dell'impianto di videosorveglianza. L'intrusione notturna è un gioco da ragazzi, la recinzione è estremamente vulnerabile.