Champions League, Siviglia-Juventus: DIRETTA tv e formazioni

Champions League, Siviglia-Juventus: DIRETTA tv e formazioni

Penultima giornata della fase a gironi di Champions League.

Per i quotisti Snai nella gara di Champions League fra Siviglia e Juventus il vantaggio della squadra di Allegri è minimo, primato a 1,85 per entrambe. Ancora una volta però a tenere banco in casa bianconera è la situazione infortunati, con il forfait all'ultimo minuto di Gonzalo Higuain e Medhi Benatia.

"Domani o si gioca con una punta più Cuadrado oppure col 4-3-3, semplice". Noi vogliamo vincere per chiudere il passaggio.

Il tecnico argentino ha ammesso che gli andalusi avranno maggior pressione rispetto ai torinesi: "La Juve giocherà la partita decisiva contro una squadra già eliminata (la Dinamo Zagabria, ndr), quindi è vero che questa partita per loro non è altrettanto decisiva". L'anno scorso abbiamo lasciato il primo posto qui, quest'anno vorremmo riprendercelo. "Pjanic sta bene, sabato l'ho tenuto a riposo perché ogni tanto fa bene rifiatare". Se venissimo qua per cercare il pareggio ci potrebbe essere qualche sorpresa sgradevole.

Per il tecnico toscano è dunque piena emergenza in attacco: l'unico di ruolo a disposizione è Mandzukic.

Quella sera Cuadrado fu decisivo e la Juventus giocò una delle sue migliori gare europee, macchiata solo dall'incertezza di Evra nel finale e compromessa da pesanti errori arbitrali, come il gol annullato a Morata per un fuorigioco inesistente. Qualsiasi modulo adotteranno, comunque, restano pericolosi nei contropiedi, sono molto rapidi, sono un avversario indiscutibilmente difficile e se non imponiamo il nostro gioco soffriremo. L'esperienza di tutti noi ci dice che senza rischi non si può vincere.