Spagna, strepitosa Ducati. Davies vince anche gara 2

Spagna, strepitosa Ducati. Davies vince anche gara 2

Buono lo scatto di Davies che brucia una Honda e va a scavalcare Giugliano, con Lowes davanti alle Ducati. Una volta che Davies ha ottenuto il dominio della corsa, è stato impossibile per le due Kawasaki tenere il ritmo e Sykes ha terminato in seconda posizione, davanti al campione in carica Jonathan Rea. Da rilevare come la gara abbia perso subito due dei possibili protagonisti quando nel corso del secondo giro sono scivolati quasi in contemporanea Fores e Giugliano, entrambi traditi dall'anteriore.

Il pilota inglese che nel 2016 ha già vinto sette gare vuole prolungare la striscia positiva che lo ha visto vincere tre delle ultime quattro gare in virtù anche di alcuni accorgimenti di assetto verificati durante i test estivi che hanno massimizzato la sua fiducia in sella alla Panigale R. Davies occupa la 3a posizione in classifica con 345 punti, 33 punti in meno di Tom Sykes (2°) e 81 in meno del leader Jonathan Rea (1°).

All'inizio del terzo giro va fuori anche Alex Lowes nel lungo curvone verso destra.

Il risultato sorprendente di Davies si unisce a quelli ottenuti nelle ultime gare. Davanti Rea prova più volte a mettere il naso davanti all'anteriore del rivale, che però non si fa impressionare.

13/20: "sono saliti a 6 i secondi che separano Davies da Rea: il gallese è l'unico a girare in 1'42". Alle spalle dei primi tre arriva Nicky Hayden, autore di un'ottima gara, in cui gli è mancato il sorpasso sulle Kawasaki nel finale. Sesta posizione, invece per Sylvain Guintoli che passa sotto la bandiera a scacchi davanti alla Mv di Leon Camier settimo.

Davies continua ad avere un passo gara insostenibile per le Kawasaki, sempre sotto il muro del 42. Ennesimo nulla di fatto per Alex Lowes, che si fa notare in negativo per l'ennesima caduta, e relativi zero punti, di questo Campionato. Giuntoli gira in 1'42" 9: "è il pilota più veloce in pista dopo Chaz Davies. Nell'ultimo settore si segnala Roman Ramos che sorpassa Reiterberger per la decima posizione.

7/20: Torres riesce a sorpassare il suo connazionale Forès, dopo che quest'ultimo è uscito largo dal tornantino, e così il numero 81 ottiene l'ottava posizione. Siamo ormai agli sgoccioli di questa prima gara, con la bagarre Brookes-De Angelis-Ramos che sta per accendersi. Cerca di avvicinarsi Rea, che mangia mezzo secondo in un solo giro a Sykes ma il poleman non si lascia intimorire e riporta il distacco a quello precedente, nel giro di un paio di tornate.

2/20: Giugliano in netta difficoltà: si ritrova 11° dopo che Torres e Van Der Mark l'hanno superato. Ben presto è iniziata la rimonta di Davies per puntare alla vittoria. "Davies nonostante i 7" di vantaggio è un martello, dietro di lui Sykes e Rea si studiamo, inseguiti da Hayden e Guintoli, un po più lontano. Il discorso mondiale non è ancora del tutto chiuso. A chiudere la top 10 sono Reiterberger e Brooks.