Samsung: stop vendita Galaxy Note 7

Samsung: stop vendita Galaxy Note 7

Il colosso sudcoreano chiede ai partner - dalle compagnie telefoniche ai rivenditori - di non vendere l'apparecchio mentre vanno avanti le indagini sui recenti incidenti. Il colosso coreano ha invitato tutti gli utenti a spegnere gli smartphone ed a smettere di utilizzarlo in quanto pericoloso.

"Restiamo impegnati a lavorare diligentemente con le autorità per assumere tutte le misure necessarie a risolvere la situazione", afferma Samsung. Secondo gli analisti la fine della produzione del Galaxy Note 7 potrebbe costare alla Samsung circa 17 miliardi di dollari.

Dopo una travagliata esistenza, per Samsung Galaxy Note 7 è finita. Per ulteriori informazioni in merito al Note 7, si prega di contattare direttamente Samsung. E adesso ha addirittura fermato vendite e sostituzione.

Swisscom non sostituisce gli smartphone Galaxy Note 7 difettosi di Samsung con altri nuovi.

Il Galaxy Note 7 era stato presentato lo scorso agosto, incontrando un grande entusiasmo iniziale.

Troppi gli episodi avvenuti a questo modello di smartphone.

Interessati dall'annuncio sia i negozi che gli operatori telefonici. Certo è che Samsung si trova adesso davanti ad un bivio: continuare a puntare sul proprio phablet, aggiustando il tiro e risolvendo definitivamente i problemi emersi, oppure cancellarlo definitivamente e spostare l'attenzione sul già chiacchierato Galaxy S8. Samsung ha ritirato dal mercato almeno 2,5 milioni di Note7 per rischi di incendio legati alla batteria ma la scorsa settimana anche uno dei dispositivi offerti in cambio ha preso fuoco. "Una volta che avremo esaminato il dispositivo avremo più informazioni da condividere." .

Dati incoraggianti per iOS che è arrivato sul 65% dei prodotti circolanti compatibili con il sistema operativo: con Apple Maps ora si possono prenotare tavoli ai ristoranti con TheFork, società di Tripadvisor, mentre con iMessage si possono scansionare le canzoni mentre state mandando messaggi.