Samsung ritira dal mercato il Galaxy Note 7. "Esplode, spegnetelo"

Samsung ritira dal mercato il Galaxy Note 7.

"A tutti i consumatori, che hanno effettuato il pre-ordine, Samsung Italia garantisce il rimborso totale e immediato dell'importo versato". Inoltre, il colosso coreano della tecnologia, invita i possessori del phablet di non utilizzarlo per non mettere a rischio la propria incolumità. Stiamo lavorando a stretto contatto con i partner e gli enti regolatori di ogni paese e prenderemo le misure migliori per risolvere la situazione.

Gli analisti ritengono che con il nuovo Samsung Galaxy S8 in arrivo a febbraio, forse sarebbe più saggio dire addio al Note 7. Samsung, infatti, ha fermato anche le sostituzioni, poiché anche i nuovi dispositivi consegnati ad alcuni utenti che hanno restituito il primo prodotto acquistato, hanno manifestato problemi con la batteria con conseguenti combustioni.

Le azioni di Samsung Electronics hanno chiuso in calo dell'8% alla Borsa di Seul.

La conferma ufficiale da parte di Samsung, della avvenuta sospensione della produzione ancora non la si ha, tuttavia ciò che ormai è sicuro è la decisione di sospendere le vendite, presa dagli operatori statunitensi. Il Note7 e' stato richiamato nelle ultime settimane negli Usa dopo denunce sul fatto che il dispositivo va a fuoco.

Si tratta ovviamente di un duro colpo per la casa Coreana, sia a livello economico che di immagine, ma era inevitabile che si arrivasse a questa decisione, visto l'impatto mediatico che i casi di batterie esplose stanno avendo in tutto il mondo.

Altro punto forte del Galaxy C9 sarà la fotocamera posteriore da 16 megapixel, ma anche nel frontale troveremo un sensore da 16 megapixel per la felicità di quei consumatori che amano alla follia scattare selfie oppure effettuare videochiamate.