Roma, militari davanti alla sinagoga aiutano donna a partorire in strada

Roma, militari davanti alla sinagoga aiutano donna a partorire in strada

Due militari dell'Esercito in servizio antiterrorismo all'Isola Tiberina, a Roma, a protezione del Tempio ebraico dei giovani, hanno soccorso una donna incinta e l'hanno aiutata a partorire. Ieri sera, verso le 23, hanno udito i lamenti di una donna che era in procinto di partorire sul ciglio della strada.

Realizzato che la donna era in stato di gravidanza e che, con molta probabilità, il bambino sarebbe nato a breve, il capo pattuglia si è adoperato per far nascere la bambina che è venuta al mondo dopo qualche minuto in perfetta salute e sotto gli occhi increduli di qualche passante.

La neonata per alcuni minuti è rimasta tra le braccia del militare, in attesa dell'arrivo del personale del 118, che successivamente ha provveduto a recidere il cordone ombelicale della piccola.

Senza pensarci due volte, i militari hanno aiutato la donna a stendersi sul selciato: una volta resisi conto che il parto era imminente, il caporal maggiore e l'artigliere hanno aiutato la donna a dare alla luce la creatura (una bambina). "Non ho neanche figli.", ha detto il militare al termine dell'intervento. Le loro condizioni sono buone.