Montenegro al voto per le elezioni politiche

Montenegro al voto per le elezioni politiche

La polizia del Montenegro ha annunciato di aver arrestato venti serbi, che progettavano attentati dopo la chiusura dei seggi alle elezioni parlamentari di oggi.

La notte scorsa è stata individuata e smantellata un'organizzazione criminale che pianificava di compiere atti terroristici e scatenare scontri armati in tutto il Paese nella giornata elettorale odierna, in cui si vota per le politiche, un test ritenuto cruciale per il futuro del Piccolo paese balcanico. In Montenegro le operazioni di voto stanno intanto proseguendo senza incidenti. Alle 13 l'afluenza è del 39,9%, 6 punti in più del 2012. Djukanovic, preso di mira lo scorso anno da imponenti manifestazioni anti-governative, ha descritto il voto come una scelta tra i legami con l'occidente e quelli con la Russia, storico alleato che accusa di finanziare i partiti dell'opposizione. Il suo 'Partito democratico dei socialisti' e' accreditato dai sondaggi di meno del 40% dei consensi, cosa che lo obbligherebbe a formare una coalizione di governo.