Milan, agente Locatelli: "Ha rinnovato qualche mese fa. Felici per ieri"

Il patron dei neroverdi ha concluso dichiarando: "Di Francesco ha fatto bene a lamentarsi, vincevamo la 3-1 ed avevamo la partita in mano".

Fischi di San Siro per il Milan, con Montolivo subissato al momento di lasciare il campo per Locatelli. Politano ci prova con un gran sinistro ma Donnarumma gli nega il gol.

Il Milan aggredisce la partita nei primi minuti e il gol di Bonaventura non è che il naturale risultato. Montella vuole più agilità sul fronte d'attacco e così sostituisce Luiz Adriano per Niang. Frasi di circostanza, buttate lì, ma che comunque sottolinenano in maniera decisiva la delusione dell'uomo-simbolo del miracolo Sassuolo, bella e locale realtà pronta a giocarsela con le grandi d'Italia. L'idea del tecnico milanista è quella di far coesistere a centrocampo il giovane Locatelli insieme a capitan Riccardo Montolivo, con quest'utimo ad agire da mezzala mentre il diciannovenne come regista.

Il significato del 4-3: "Queste vittorie hanno un'importanza che va oltre i 3 punti e questa me la prendo con grandissimo entusiasmo". Al 54′ Acerbi, sugli sviluppi di un angolo, trova una girata da centravanti e regala il vantaggio ai suoi. Pareggio degli emiliani con Politano un minuto più tardi con un tiro da centro area di rigore. Senza Romagnoli, fermo per un lieve infortunio, il Milan ha sofferto molto in difesa eppure era andato in vantaggio al 9′ con Bonaventura. Le lacrime di Locatelli a fine partita? Ricordiamoci che Niang ha solo 21 anni, Suso 22 anni, Locatelli è un 98, Donnarumma un 99. Calabria ha giocato titolare le scorse gare ma ha avuto dei problemi fisici in settimana.

La domenica pomeriggio calcistica riserva Milan - Sassuolo alle 18:00, due squadre in crescita, il Milan che sembra aver trovato gli giusti equilibri, il Sassuolo che arriva dalla sconfitta in Europa League col Gent, entrambe squadre che amano giocare un calcio offensivo, quindi si prospetta una sfida scoppiettante. Impresa che riesce sul successivo corner con Paletta che devia imparabilmente di testa su cross dell'imprendibile Niang.