Marquez: "Al terzo giro mi sono visto quasi per terra, poi..."

Marquez:

Alla domanda diretta, in un'intervista presso BT Sport, Valentino non ha dato freno alla lingua e ha esternato tutto il suo pensiero: "Il titolo del 2015 è stato un furto combinato ai miei danni". Ora c'è un GP in meno alla fine e il divario è aumentato a 52 punti.

La MotoGP lascia l'Europa per il trittico asiatico, ma intanto al GP di Aragon 2016 è Marc Marquez a strappare un successo che sa tanto di vittoria del titolo irridato del motomondiale, visto che il Cabroncito porta a casa una vittoria netta che gli mancava dal Sachsenring, portandosi così a +25 punti su Valentino Rossi che chiude al 3° posto, superato nel finale anche da Jorge Lorenzo. E lo hanno fatto in un modo che non mi sarei mai aspettato. Aragon invece era un punto rosso sul calendario per me, qui dovevo attaccare. In pochi minuti Marquez passa in testa ma durante il terzo giro rischia di cadere alla curva sette: quasi si ferma e in quattro lo sorpassano.

Eppure, dopo aver mostrato un passo gara inarrivabile per tutti gli altri nelle libere e aver centrato la pole position, quella che sembrava una vittoria scontata per Marquez si è rivelata alla fine più difficile del previsto. Titolo? Marquez dovrebbe essere proprio sfortunato per non vincerlo. Saranno tre i Gran Premi nel mese di Ottobre (Giappone il 16, Australia il 23 e Malesia il 30) e la stagione terminerà poi a Valencia il 13 novembre. Gli ultimi 15 giri sono una passerella per Marquez, mentre dietro è grande battaglia tra Valentino e Jorge, con quest'ultimo che riesce a spuntarla nonostante gli attacchi del Dottore.

FORZA E MOTIVAZIONE "Prima delle ultime tre gare, Lorenzo avrebbe meritato il titolo".

Sull'errore commesso a 2 giri dal termine: "Mi è dispiaciuto perché pensavo di avere qualche carta da giocarmi all'ultimo giro e che sarebbe stata una bella lotta, ma ho fatto un errore, sono arrivato un pelo lungo in staccata e sarebbe stato troppo pericoloso provare a fare la curva, perché rischiavo di andargli addosso".