La procura di Milano avvia inchiesta su "Il Sole 24 ore"

La procura di Milano avvia inchiesta su

La Procura di Milano ha aperto un'inchiesta senza titolo di reato e a carico di ignoti sulla situazione contabile del Gruppo Sole 24 Ore.

Nei giorni scorsi, l'associazione di consumatori Adusbef aveva presentato al procuratore capo, Francesco Greco, un esposto in cui ipotizzava la falsità dei bilanci.

Anche Consob segue la vicenda e "da tempo ha una interlocuzione con la società", riferisce una fonte vicina alla Commissione, cui l'Adusbef ha presentato un esposto lo scorso primo giugno.

Già nel 2012 un piccolo azionista, Giovanni Esposito, aveva presentato un esposto alla procura in cui chiedeva come mai le copie del quotidiano salissero e i ricavi scendessero nonostante l'aumento del prezzo da 1,50 euro che avrebbe dovuto comportare un incremento delle entrate.

Circa due settimane fa l'approvazione dei conti ha rivelato la drammatica situazione economica del quotidiano, che ha portato l'1 ottobre alle dimissioni di cinque consiglieri del cda e del presidente Giorgio Squinzi.

"Siamo un libro aperto", replica il quotidiano. Questo il commento del gruppo 24 Ore in merito alla notizia dell'apertura di un fascicolo d'indagine sulla situazione contabile del gruppo, senza ipotesi di reato e senza indagati, da parte della Procura di Milano.