Juventus, Massimiliano Allegri: "contro l'Empoli tre punti fondamentali"

Juventus, Massimiliano Allegri:

Servono tre punti per consolidare il primato e andare alla sosta per le nazionali in tranquillità e nella speranza di recuperare qualche infortunato. Commenta: "Oltretutto è una partita molto complicata perché giochiamo alle 12,30, in un orario inusuale, contro l'Empoli, che, è vero, viene da due sconfitte con Inter e Lazio ma a Roma con la Lazio non meritava di perdere e in casa ad Empoli non è facile vincere e giocare bene".

NON CONTA IL FATTORE-CAMPO - Nonostante il sold-out, è difficile che il fattore-campo possa sovvertire il pronostico, con la vittoria della Juventus quotata ad un 1.36 che non lascia molte speranze all'Empoli. Dovremo essere molto pratici, ma già in coppa, al di là del valore degli avversari, ho visto una velocità di gioco diversa rispetto a Palermo. Sarà ancora 3-5-2 o cambierà? Resta la possibilità di "forzare un sistema di gioco a partita in corso". Nell'occasione la Juventus smentì tutto dicendo che l'allontanamento dal ritiro fu concordato per motivi familiari, diciamo che andò così. Possiamo partire con uomini con caratteristiche diverse da quelli che metto in campo.

Cosa le è piaciuto di più e cosa meno della Juve fin qui?

GRUPPO - "Mi è piaciuta la partecipazione del gruppo, nel quale sono fondamentali quelli che giocano bene, dal momento che si fanno sempre trovare pronti". Sono 40 giorni che siamo insieme. Dobbiamo migliorare la qualità di gioco, avverrà quando i calciatori approfondiranno la loro conoscenza reciproca. Se invece Hernanes avesse giocatore, avesse fatto male e si fosse bruciato per le partite dopo? "Meglio fare degli esperimenti a gara in corso ma spero non ci sia necessità di farlo per questioni di campo". Di certo ci sarà Paulo Dybala, rinfrancato dal primo gol stagionale a Zagabria, e oltretutto a segno, l'anno scorso, al Castellani, quando la Juventus si impose 3-1 dopo il vantaggio empolese firmato Maccarone. Poi ci giocheremo la qualificazione in Champions e poi avremo gli scontri diretti con il Milan e il Napoli.

Che difficoltà può crearvi l'Empoli? E per evitare cali di concentrazione, il tecnico bianconero rispolvera il ricordo di Carpi, l'anno scorso, prima di Natale.