"Italia Cinque Stelle", tutti pazzi per Virginia Raggi

Così il sindaco di Roma Virginia Raggi, ai militanti del M5s a Palermo che le gridano 'Virginia, Virginia'. Beppe Grillo scrolla un po' di polvere dai panni di leader e dà lui ai giornali la notizia con cui titolare: "Sono tornato". Ecco perché quando abbiamo detto no con forza alle Olimpiadi hanno tremato. Se Grillo mi ha dato la linea? Dopo un rinvio di due mesi, cominceranno infatti domani le votazioni sull'aggiornamento di Statuto e Regolamento. Kermesse dedicata alla memoria di Gianroberto Casaleggio scomparso nell'aprile scorso. Per quanto riguarda però le espulsioni, il blog chiede agli iscritti di dire se intendono lasciare il regolamento così com'è (al punto numero 4 prevede che "gli iscritti al M5s sono passibili di espulsione" e indica 3 fattispecie) o adottare una nuova versione del regolamento sempre con le espulsioni oppure senza.

Ma c'è un'altra notizia nella notizia da segnalare: Virginia Raggi conquista Palermo. "Noi siamo più uniti che mai", afferma la sindaca, che ha sottolineato che i suopi assessori si scelgono a Roma.

Nel suo solito stile urlato, il fondatore, che ha 68 anni, cerca di tenere unito il movimento e di evitare ulteriori strappi: "Siamo più uniti che mai". Per la sindaca il Movimento Cinque Stelle è attaccato per ogni cosa e "la cosa vergognosa - ha detto - è che è proprio il premier ad attaccarci, Renzi che non ha rottamato nessuno". "Esso vuole essere testimone della possibilità di realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità degli utenti della Rete il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi".

"La prima modifica appare a pagina 1 del Regolamento:" la procedura di identificazione ed accettazione viene effettuata dal gestore del sito incaricato dal capo politico del MoVimento 5 Stelle". Gli iscritti non devono avere "in corso alcun procedimento penale a proprio carico", il simbolo rimane nelle mani dell'Associazione Movimento 5 Stelle (e quindi di Grillo, che ne è presidente). Viene introdotto un filtro che mette una distanza in più dalla piazza online che finora ha sempre decretato l'epurazione dei grillini. "Anche in Inghilterra ci sono persone che stanno facendo qualcosa del genere, penso per esempio a Corbyn", ha detto l'ex hacker australiano rivolgendosi al popolo grillino. Il direttorio nella sua funzione originale di interfaccia tra i portavoce e Beppe Grillo ha fallito, restano ora le persone. In tanti, in attesa del suo intervento, avevano trovato rifugio sotto i gazebo, ma quando Raggi è salita sul palco sono usciti all'aperto sfidando la pioggia.

Raggi da Grillo ha incassato una fiducia a termine. "Ma so anche che ha saputo governare una città difficile come Parma".

I molti populismi sono, tra loro, diversissimi, possono essere di sinistra (Castro, Chávez, Lula) o di destra (Le Pen, Hofer, Farage). Grillo sale sul palco due volte, lo fa di pomeriggio poi intorno le 22, non mancano le stilettate contro i giornalisti che etichetta come "servi" del Pd, chiama Renzi un "menomato morale", soprattutto promette che lui, Beppe Grillo, c'è e ci sarà, che non si arrenderà alla gastrite notturna che non lo fa dormire e che per questo porterà avanti il sogno di Casaleggio senior insieme al di lui figlio. Una presa di posizione, che sa persino di rimprovero verso chi avrebbe dovuto, e voluto, rendere il movimento una forza politica vera e propria, capace di camminare con le proprie gambe.