Hillary Clinton in testa nei sondaggi degli Stati "in bilico"

Hillary Clinton in testa nei sondaggi degli Stati

Hillary, dal canto suo, non sembra accusare il colpo, anzi ribatte, citando la moglie di Obama: "quando gli altri volano basso, noi voliamo alto", e subito dopo non rinuncia a commentare il video di Trump, pur senza affondare l'avversario come avrebbe potuto, etichettandolo con un laconico: "il video dimostra esattamente chi e'.cosa pensa delle donne, cosa fa alle donne".

Seconda sfida in diretta tv per Hillary Clinton e Donald Trump.

La tempistica della proposta non lascia molto spazio ai dubbi: l'ex segretario di Stato vuole ottenere il massimo vantaggio possibile dalla debacle del magnate repubblicano e convincere chi gli ha votato le spalle, ma non si è ancora convinto a votare per lei.

I primi sondaggi, aperti immediatamente, sono tutti a favore della Clinton.

Trump ha deciso di sfoderare l'artiglieria pesante nel corso del del secondo dibattito, nel tentativo di recuperare lo svantaggio accumulato dopo la prima uscita.

Per quel che riguarda l'immigrazione il leader dei Repubblicani (apertamente osteggiato anche da numerosi membri del suo stesso partito) ha ribadito la necessità di "controlli estremi" sui musulmani presenti in territorio statunitense, mentre la Clinton al contrario ha sostenuto che sarebbe una soluzione miope ed un "regalo per l'Isis". Ryan, ha chiarito, si concentrerà solo nel fare campagna per confermare la maggioranza repubblicana al Congresso, uscita dalle elezioni di midtem del novembre 2014. Ryan ha spiegato che non sosterrà più la campagna elettorale del candidato repubblicano e che i suoi colleghi di partito sono liberi di comportarsi come credono, fa sapere il New York Times. "Ormai siamo ognuno per sé, e il candidato alla presidenza ha un effetto distruttivo per i repubblicani normali", ha detto l'ex senatore Judd Gregg, commentando un sondaggio che dà la Clinton 11 punti sopra Trump.

Hillary invece ha cercato di spiegare che gli Usa non sono in guerra con l'Islam, e che tanti bambini e donne stanno soffrendo, e gli Usa devono "fare la loro parte", anche se con tutti "i severi controlli del caso".

Analizzando le preferenze per auto-collocazione politica degli intervistati le differenze appaiono tutto sommato lievi: la percentuale di coloro che preferiscono Trump raggiunge il 10 per cento tra chi si colloca a destra e centrodestra, tuttavia la differenza (69 a 10) per Hillary rimane assolutamente schiacciante. "Nessuno rispetta le donne piu' di me.sono un gentiluomo", ha replicato sornione il miliardario, interpellato sulle dichiarazioni sessiste registrate nel video pubblicato dal Washington Post. "Trovo veramente incredibile che qualcuno possa mettersi là e pronunciare solo una menzogna dopo l'altra", ha detto la Clinton a bordo dell'aereo che la portava verso un'altra tappa della sua campagna presidenziale. "Non dovrebbe avere problemi neppure il signor Trump - ha incalzato l'oracolo di Omaha, come viene soprannominato Buffett - almeno dal punto di vista fiscale".