Droga, spaccio nel Nord Italia: eseguite 53 misure cautelari

Droga, spaccio nel Nord Italia: eseguite 53 misure cautelari

Maxi operazione della polizia di Rovigo che dalle prime ore dell'alba sta eseguendo 53 misure cautelari, di cui 18 in carcere, 15 arresti domiciliari, 20 obblighi di presentazione alla p.g. e 73 perquisizioni nei confronti di magrebini ed italiani accusati di spaccio di sostanze stupefacenti.

Diciotto mesi di indagini - L'organizzazione, composta da cittadini provenienti dal Maghreb e italiani, avrebbe distribuito hashish e cocaina.

L'attività di investigazione, coordinata dal sostituto procuratore Sabrina Duò del Tribunale di Rovigo, sono partite dal monitoraggio delle attività illecite di un uomo, rivelatosi poi uno spacciatore di cocaina molto attivo. La polizia ha sequestrato 100 chili di hashish e 2 chili di cocaina. L'operazione, condotta dalla Squadra Mobile di Rovigo e denominata "Taraqa", si è svolta con la collaborazione delle Squadre Mobili di Verona, Padova, Mantova, Modena, Ferrara, Bologna, Arezzo, Ravenna, Vicenza, Varese ed Aosta, e con i Reparti Prevenzione Crimine del Veneto, dell'Emilia Romagna Occidentale ed Orientale e della Lombardia, Unità Cinofile Antidroga e dal X Reparto Volo di Venezia, con il coordinamento del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato. Seguendo questa persona, gli inquirenti sono arrivati a scoprire un vasto traffico di sostanze stupefacenti, ramificato soprattutto nelle province di Rovigo, Verona, Padova e Mantova.