Cosenza, 30enne sequestrato e derubato: arrestati quattro giovani

Cosenza, 30enne sequestrato e derubato: arrestati quattro giovani

Un'esperienza da incubo per un 30enne cosentino quella vissuta nella notte scorsa. I quattro giovani, che si trovavano in un'area di parcheggio a Cosenza, nelle vicinanze dello svincolo autostradale, con la scusa di chiedere un passaggio, sarebbero saliti a bordo dell'auto della vittima per poi ferirlo al volto con una forbice.

I malviventi pertanto si danno alla fuga con l'autovettura del malcapitato, ma a seguito di immediate ricerche diramate dagli operatori del 112 del Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza, è stata avviata una massiccia caccia all'uomo con numerosi posti di controllo, che ha consentito di intercettare i malfattori che intanto erano giunti a Rende.

Tutti e quattro dovranno ora rispondere dell'accusa di sequestro di persona a scopo di estorsione, rapina, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. L'auto con i quattro è stata individuata a Rende. Ne è nato un inseguimento concluso quando i 4 hanno abbandonato la vettura fuggendo a piedi per le campagne. Tre di loro sono stati subito raggiunti e arrestati. Il quarto, sfuggito momentaneamente alla cattura, e' stato poi individuato e sorpreso all'interno della sua abitazione, con ancora addosso gli abiti bagnati e sporchi di fango per la precipitosa fuga nelle campagne. Il minorenne è stato invece accompagnato nell'istituto di pena minorile di Catanzaro. Le indagini sono dirette dal Sostituto Procuratore di turno Domenico Frascino e coordinate personalmente dal Procuratore Capo, Mario Spagnuolo.