Braccialetti rossi 3, parla Carmine Buschini (Leo)

Braccialetti rossi 3, parla Carmine Buschini (Leo)

Si tratta di Bobo (Niccolò Bertonelli), un ragazzo che ha bisogno di un trapianto di cuore e che sarà preso in cura dal nuovo e affascinante chirurgo (Giorgio Marchesi) che farà battere il cuore anche alla madre single di Bobo (Francesca Chillemi). Gli episodi di Braccialetti Rossi 3 proseguiranno per otto settimane, ovvero sino a domenica 4 dicembre 2016. Toni si occupa di suo nonno che è stato operato da poco, ma scopre che quando l'anziano verrà dimesso, anche il ragazzo dovrà lasciare l'ospedale.

Braccialetti Rossi torna con la terza stagione dal 16 ottobre ogni domenica alle 20.35 su Rai 1: ritroviamo il leader Leo (Carmine Buschini), la -sua- ragazza Cris (Aurora Ruffino), il vice leader Vale (Brando Pacitto), il furbo Tony (Pio Luigi Piscicellli), l'imprescindibile Rocco (Lorenzo Guidi) e l'angelo bello Davide (Mirko Trovato). La giovane finisce per litigare con i genitori a causa della relazione con Leo, a causa della quale, secondo loro, è costretta a tornare nei luoghi di sofferenza che la ospitavano durante la sua malattia. Nella prima puntata Leo incrocerà un uomo misterioso a cui è in qualche modo legato: si tratta di un generale dell'esercito, interpretato da Luca Ward. Dopo aver scoperto la verità Margi però ha deciso di andare in gran segreto in ospedale per conoscere Flam, la sorella che per troppo tempo le hanno tenuto nascosto. Si consiglia di sintonizzarsi allo streaming Rai una decina di minuti prima, perché la messa in onda dei programmi è sempre anticipata da alcuni minuti di pubblicità e si potrebbe rischiare di perdersi l'inizio. Ci siamo, il conto alla rovescia è ormai terminato.

A partire da lunedì 17 ottobre i fan di Braccialetti Rossi che non riescono a vedere la 1° puntata domenica sera possono vedere la replica su Rai.tv. In questo modo i telespettatori hanno fatto un ripasso della trama e chi non aveva mai visto Braccialetti Rossi si è affezionato ai personaggi. Erano infatti i primi mesi del 2014 quando la celebre fiction, versione italiana della serie spagnola Polseres Vermelles, debuttava sulla rete ammiraglia, dando vita a quel percorso che l'ha portata oggi ad essere considerata come una delle realtà televisive più amate, soprattutto dalle nuove generazioni.