Banca Carige viaggia sugli scudi a Piazza Affari

Banca Carige viaggia sugli scudi a Piazza Affari

I nomi sul piatto sono prima di tutti quello di Prelios - a cui si era già rivolta la Popolare di Bari la prima banca ad avere fatto ricorso alla Gacs, la garanzia pubblica sulla cartolarizzazione dei non performing loans, per facilitare il collocamento - e Italfondiario.

Genova - Banca Carige è vicina alla scelta del servicer, il soggetto che si occuperà della due diligence sul portafoglio crediti, primo passo concreto di avvio del processo che porterà alla cessione degli npl, i crediti deteriorati. Un'altra cartolarizzazione di pari importo da parte di Carige è attesa nel corso del 2017. Il ruolo di collocatore dei titoli dovrebbe essere svolto da Banca Imi (Intesa Sanpaolo). Dopo le recenti dimissioni di Beniamino Anselmi, Pericu è stato cooptato quale consigliere di amministrazione e nominato membro del Comitato Nomine, con indicazione ad assumerne la presidenza.

Mentre il Monte dei Paschi di Siena non riesce a trovare la giusta soluzione per l'aumento di capitale fino a 5 miliardi, con le good banks ancora in attesa di essere piazzate, Carige muove i primi passi per levarsi di dosso un macigno da 1,8 miliardi di sofferenze bancarie.