Assange, presto rivelazioni su Trump e Clinton

Assange, presto rivelazioni su Trump e Clinton

Includono materiale sulla guerra, sulle armi, sul petrolio, su Google, sulla sorveglianza di massa e naturalmente sul voto americano".Secondo Assange, WikiLeaks è bersaglio di una caccia alle streghe, orchestrata in particolare da Hillary Clinton alla maniera della repressione dei comunisti americani degli anni Cinquanta, organizzata dal senatore Joseph McCarthy."Tra un po' - ha concluso - avremo bisogno di un esercito per difenderci dalla pressione che già sta cominciando a piombarci addosso.

Abbiamo in programma, ed e' un programma veramente duro, di far uscire tutti documenti collegati alle elezioni Usa prima dell'8 novembre.

Rispondendo alle domande del pubblico, Assange ha detto che Hillary Clinton e Donald Trump sono "tormentati dalle proprie ambizioni". Ma il coro non è unanime nel definire l'impatto di WikiLeaks nella società odierna: da una parte c'è chi ammira il coraggio di Assange, dal 2012 "ospite" nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra; dall'altra c'è chi dice che l'attivista australiano col passare degli anni abbia smarrito il senso della sua missione, che il fatto di aver sacrificato alcune fonti (si veda il caso di Chelsea Manning) sull'altare della verità a tutti i costi sia la conferma che Assange ha ormai iniziato un percorso irreversibile, che WikiLeaks non sarà mai più la stessa.

Dalla sua nascita, ha inoltre ricordato Assange, Wikileaks ha pubblicato dieci milioni di documenti, per un totale di 10 miliardi di parole. "Inizieremo la prima pubblicazione questa settimana". Sono stati diversi i file top secret di cui Assange è riuscito ad entrare in possesso in questi due lustri di vita di WikiLeaks: documenti che hanno cambiato il modo di leggere la storia.