Xiaomi Mi 5s in arrivo: scheda tecnica e dettagli

Xiaomi Mi 5s in arrivo: scheda tecnica e dettagli

La batteria di Xiaomi Mi 5 supporta la ricarica rapida Quick Charge 3.0 attraverso un connettore USB Type-C e non mancherà anche la connettività 4G LTE, 3G, 2G, NFC, Bluetooth 4.0 (o BT 4.2), Wi-Fi. Solo il modello 'Plus' ha il supporto per il force touch, ovvero la sensibilità alla pressione sullo schermo, quindi che consente di attivare funzioni particolari come quelle disponibili sull'iPhone 6s di Apple (Cupertino chiama il Force Touch '3D Touch').

Confermate le due fotocamere posteriori, ormai caratteristica distintiva degli smartphone top di gamma. Oggi sono stati finalmente presentati ufficialmente: stiamo parlando dei nuovissimi Xiaomi Mi 5S e Mi 5S Plus. Una sostanziale differenza risiede nella fotocamera, visto che Mi 5s monta una fotocaera Sony IMX 378 da 13Mpx, mentre il modello Plus integra una doppia fotocamera (sempre Sony IMX 378). Si tratta del risultato ottenuto grazie al processore Snapdragon 821 e della risoluzione full HD (1920×1080 pixel) scelta per lo schermo da 5,15 pollici. La quantità di RAM sarà pari a 6 GB come molti nuovi modelli di fascia alta mentre lo spazio di storage sarebbe pari a 256 GB mentre nella zona posteriore ci sarà un doppio obiettivo per la fotocamera con un flash dual LED mentre la batteria integrata sarà da 3490 mAh e non dovrebbe essere removibile da parte dell'utente (con la struttura dello smartphone che sarà in metallo e vetro). I due sensori Sony da 13 megapixel catturano separatamente immagini a colori e in bianco e nero che successivamente sono elaborate dal processore Dual Image e combinate insieme per ottenere foto di elevata qualità in qualsiasi condizione di luce.

Il modulo della fotocamera è posizionato in verticale e non sporge minimamente dal telaio. C'è una piccola rivoluzione nel mondo dei sensori per la lettura delle impronte digitali. Inoltre questo sistema ha due particolarità: la prima è che può essere montato con qualsiasi materiale, che sia vetro, alluminio o policarbonato.

Il pulsante circolare ricorda molto quello utilizzato da Apple sul proprio iPhone 7, anche se quello Xiaomi è dotato di una tecnologia in teoria più complessa, che permette l'acquisizione dell'impronta anche con mani sporche, bagnate o unte, cosa che lo scanner Apple non è in grado di fare. Questa tecnologia riconosce le impronte digitali tramite onde ultrasoniche: senza utilizzare alcun tasto fisico, lo smartphone riesce a riconoscere le impronte digitali.

Giornata molto importante questa per Xiaomi, che ha battuto sul tempo la concorrenza presentando i primi device con SoC Snapdragon 821.