Veicoli elettrici Renault ZE, 100mila e non sentirli

Veicoli elettrici Renault ZE, 100mila e non sentirli

Sono 15.000 i veicoli elettrici - Tweezy esclusa - commercializzati da Renault nel primo semestre 2016; si tratta di un incremento del 32% rispetto all'anno precedente. Un bel traguardo, raggiunto in 5 anni dalla commercializzazione del primo veicolo zero emissioni, che comprende Renault Zoe, il sempre originale quadricliclo urbano Twizy, il veicolo commerciale Kangoo Ze e la Fluence, che è andata ormai fuori produzione in Europa, ma si vende ancora in nazioni come Corea o Israele. Tale successo conferma la leadership di Renault in questo mercato, per autovetture e veicoli commerciali, in Europa. In Europa, rivela una nota, un veicolo elettrico su quattro è Renault (proporzione che, in Francia, sale. del doppio, attestandosi a un veicolo su due).

"La clientela dei veicoli elettrici aumenta ogni anno e Renault vi contribuisce ampiamente, grazie alle continue innovazioni e al coinvolgimento nello sviluppo delle infrastrutture".

I dati variano molto da paese a paese, ma fra quelli con un circolante particolarmente significativo, oltre all'exploit della penisola iberica, troviamo in crescita anche Germania e Regno Unito, mentre Francia e Italia sono in calo.

È una Zoela Renault elettrica "numero centomila": la consegna ufficiale della vettura, salutata da una breve cerimonia di circostanza, è avvenuta lo scorso weekend in Norvegia, dove risiede il quarantunenne Åsmund Gillebo, automobilista che nella storia di Renault occuperà d'ora in poi un posto di rilievo perché è l'acquirente della centiomillesima Renault elettrica.

Renault propone la gamma di veicoli al 100% elettrici più completa del mercato, adattandosi così agli utilizzi più diversi.

Restando nella classifica delle auto elettriche più vendute, in Europa la prima posizione è appannaggio di Renult Zoe, che con una quota di mercato che si attesta su oltre il 23% domina mercato autovetture elettriche.

Renault partecipa a numerosi progetti d'installazione di punti di ricarica pubblici, affiancando istituzioni ed altri player della mobilità elettrica, come i produttori di energia.