Un doodle celebra Ladislao José Biro, inventore della penna a sfera

Un doodle celebra Ladislao José Biro, inventore della penna a sfera

Il doodle di oggi insomma, non è dedicato a Silvio Berlusconi che compie 80 anni, (scherziamo eh, ) ma appunto a Ladislao Josè Biro, inventore della penna a sfera. Bíró nacque in una famiglia di origine ebraica, e da giovane fece diversi lavori. Si iscrisse alla facoltà di Medicina, e già al primo anno scoprì di avere un grande talento come ipnotizzatore. Sullo sfondo una pagina a righe che ricorda i quaderni di un tempo. I due fratelli misero a punto per esempio una serratura resistente alle forzature, dei vetri speciali in grado di resistere alle alte temperature, il prototipo di una lavatrice e un cambio meccanico automatico per auto, che nel 1932 fu acquistato dalla General Motors. In uno dei primi esperimenti Bíró sostituì il normale inchiostro di una stilografica con quello che veniva usato nelle rotative che stampavano i giornali, che si asciugava molto rapidamente e non lasciava macchie. Questo nuovo progetto viene autorizzato dagli inglesi, che introducono le penne a sfera per gli equipaggi della RAF con il nome di Biro: sono piu' versatili delle stilografiche, soprattutto in alta quota. Il giornalista, infatti, si accorse guardando quei bambini giocare con le biglie che le palline, dopo aver attraversato una pozzanghera, lasciavano dietro di esse una riga di fango uniforme e regolare.

Una semplice scritta "Google" tracciata da una penna a sfera, come quelle che utilizziamo quotidianamente per prendere appunti o scarabocchiare sui fogli.

Ecco il 117° anniversario della nascita di Ladislao José Biro, il giornalista-inventore della penna a sfera e Google lo celebra con un con un bellissimo doodle. Tuttavia, in memoria del suo inventore, la penna viene ancora indicata come una 'biro' in tutto il mondo. Nello stesso anno, l'azienda di Bíró cedette la licenza per produrre la penna a sfera negli Stati Uniti alla Eversharp Faber - che nel 1957 sarebbe stata assorbita da un altro celebre produttore di penne, Parker - al prezzo di 2 milioni di dollari.

Biro il 15 giugno 1938 deposita in Gran Bretagna un brevetto della sua penna. Bich voleva produrre uno strumento di scrittura pratico e alla portata di tutti, quindi apportò alcune modifiche all'invenzione di Bíró, migliorando il passaggio dell'inchiostro dal tubo alla sfera e usando materiali meno costosi. Nel dicembre 1950 lanciò sul mercato la "Bic Cristal" al costo di 50 centesimi di franco. Inizialmente se ne occupò il fratello di Bíró, György, e successivamente le sperimentazioni continuarono nella ditta di Goy e Kovalszky. Biró non godette di tutti i ricavi della sua idea, vivendo una vita modesta fino al 24 ottobre 1985, quando morì all'età di 86 anni.