Torino, colpo in banca per fare dote alla figlia, 6 arresti

Torino, colpo in banca per fare dote alla figlia, 6 arresti

La rapina risale allo scorso 26 agosto quando i banditi, tra cui il padre della sposa, si sono introdotti in una filiale di una banca torinese e con un coltello hanno minacciato la direttrice e i clienti riuscendo a portare via 150mila euro in contanti dopo aver sequestrato e rinchiuso in una stanza i presenti. Il denaro era il regalo di nozze per la figlia del capo banda.

Torino, 29 set - I carabinieri della Compagnia Torino Mirafiori hanno sgominato una banda di rapinatori di banca. Il colpo era stato organizzato nei minimi dettagli da un gruppo criminale composto da napoletani in trasferta e da rapinatori di origine napoletana ma residenti da tempo in provincia di Torino. Dopo un'indagine scrupolosa sono stati quindi identificati tutti i componenti e arrestati. Arrestato anche il padre della sposa, accusato di aver ideato la rapina e di aver reclutato il personale necessario. Arrestato il padre della sposa (ritenuto l'ideatore e il reclutatore della rapina) che ha regalato in dote il bottino alla figlia. Secondo le indagini del sostituto procuratore Andrea Padalino, la banda aveva già deciso di approfittare della nuova occasione per mettere a segno un altro colpo in zona subito dopo la festa di nozze. Fondamentali per risalire ai soggetti, sono state le telecamere di videosorveglianza.