Sospetto pacco bomba lungo i binari: treni cancellati e artificieri in azione

Sospetto pacco bomba lungo i binari: treni cancellati e artificieri in azione

Pacco sospetto rinvenuto nel cuore della notte tra martedì e mercoledì lungo la linea ferroviaria Roma-Ancona, all'uscita della galleria di Fossato, al confine tra Umbria e Marche.

Il nulla osta alla ripresa della circolazione è stato concesso solo dopo l'intervento della Polizia Ferroviaria e degli artificieri che hanno escluso la presenza di materiale esplosivo nel pacco ritrovato. In questo periodo sono stati istituiti bus sostitutivi. In realtà si trattava di un apparecchio, ormai inservibile, destinato alla misurazione delle rifrazioni sismografiche. Il macchinario è stato dentro un sacchetto sulla massicciata vicino ai binari nei pressi di Fossato di Vico.

Un'attrezzatura grande quanto il monitor di un piccolo pc, con fili elettrici, utilizzata per verificare le onde d'urto nelle cave.

Conseguenze per 14 treni: un Intercity e due Regionali hanno registrato ritardi fino a 30 minuti, otto Regionali sono stati limitati nel loro percorso e tre sono stati cancellati.