Samsung Galaxy Note Esplode la batteria

Samsung Galaxy Note Esplode la batteria

Da dieci giorni le vendite sono bloccate per ragioni di sicurezza.

Samsung potrebbe trovare una soluzione alla vicenda dei Galaxy Note 7 utilizzando il "kill switch", una funzionalità che permette di rendere inutilizzabile il dispositivo da remoto, obbligando così gli utenti a farselo cambiare.

Samsung sta sviluppando un aggiornamento software dedicato ai possessori del Galaxy Note 7 che non hanno ancora aderito alla campagna di richiamo lanciata dal produttore coreano a seguito dei noti casi esplosione del lotto di batterie difettose integrate nel terminale. I casi di esplosione della batteria - per Samsung sono 35, governo canadese ne conta 70 solo nel Nord America - la societa' asiatica ha bloccato la vendita mondiale e attivato un programma che porta al ritiro di 2,5 milioni di dispositivi nel mondo e la sostituzione gratuita. Per i clienti riluttanti alla restituzione del dispositivo, Samsung potrebbe mettere in campo strategie aggiuntive.

Fino ad ora infatti essa era compatibile solo con smartphone Android e con iPhone mentre adesso, grazie all'aggiornamento di cui vi stiamo parlando, è diventata compatibile anche con gli smartphone Windows Phone 8.1 a bordo.

Chi ha acquistato un Galaxy S7 o S7 Edge può entrare nell'applicazione selezionando impostazioni- Backup e ripristino- Smart Switch. Il sistema e' presente anche sull'iPhone ed e' considerato l'ultima possibilità. L'aggiornamento dovrebbe essere disponibile dal 20 settembre per il clienti sud-coreani.

Samsung Galaxy A3 2015 si aggiorna ad Android Marshmallow. Secondo gli analisti il problema batteria costera' a Samsung circa 1 miliardo di dollari, ma le stime potrebbero salire.