Roma 2024: Raggi in Aula Giulio Cesare

Roma 2024: Raggi in Aula Giulio Cesare

Un lungo applauso dal pubblico e dagli scranni ha accolto l " intervento della consigliera M5S, Sara Seccia, a favore del ritiro della candidatura di Roma ai Giochi del 2024 durante l " Assemblea capitolina straordinaria. Intanto ieri alla Pisana la seduta straordinaria del Consiglio regionale del Lazio si è conclusa con l'approvazione, a maggioranza, di un ordine del giorno a sostegno della candidatura di Roma. In aula al Campidoglio è presente Diana Bianchedi coordinatore del comitato promotore di Roma 2024. Questo ha provocato l " occupazione' di fatto da parte di cameramen e fotografi della sala stampa, costringendo parte dei cronisti, a causa della ressa, a spostarsi dalle postazioni dei pc. I lavori vedranno due ore e mezza di interventi da parte dei consiglieri delle opposizioni, mezz'ora da parte della maggioranza e un intervento conclusivo di 20 minuti da parte del vicesindaco e assessore allo Sport, Daniele Frongia. E ha contestato il no alla candidatura delle Olimpiadi motivato dal M5s con i costi dell'evento, perché "come il sindaco Raggi sa, il budget e i costi verranno presentati a febbraio 2017 dopo che sono stati scelti e valutati i progetti, e non sono inseriti nel dossier".

"Il No alle olimpiadi è il no ad un progetto che si è rivelato fallimentare, sempre". Per consentire di svolgere l'intervista sono stati spenti i televisori da cui si segue la diretta dei lavori d'aula. "Presidente lei sta creando un precedente, questo è un consiglio straordinario non può evitare gli interventi esterni: quindi se a Roma crolla un palazzo non potremmo più sentite il parere della protezione civile", dice Alessandro Onorato, capogruppo della lista Marchini."Perché avete paura del confronto?" Erano fondi che il Governo avrebbe stanziato in caso di candidatura, immagino - se è interessato allo stato della Capitale - che voglia continuare a finanziare anche in caso di mancata accettazione della candidatura. Le ragioni sono economiche: tutti i grandi eventi sportivi sono stati fonte di debiti ingenti per le città che le hanno ospitate. "I rappresentanti del Coni, per la seconda volta, vengono umiliati da questa maggioranza" Roberto Giachetti, consigliere di opposizione del Pd, ha così commentato a la decisione di vietare l'intervento della delegazione del comitato olimpico. Così il consigliere comunale Stefano Fassina (SI).

FRATELLLI D'ITALIA SHOW. "Chi ruba va in galera, chi ha paura a casa", "Prima Grillini, adesso coniglietti".

"Non c'è alcun tipo di sostenibilità per questi eventi" - la spiegazione del sindaco di Roma - "Evidenze storiche ci dimostrano come gli investimenti che tanto il Cio quanto i governi quanto le città dovevano sostenere per ospitare le Olimpiadi non erano mai ripagati dai ricavi né contribuivano ad avere un legato futuro a beneficio della città". "Noi - ha aggiunto Bianchedi - abbiamo chiesto, presente in un verbale del Comune, che venissero prese delle decisioni congiunte, abbiamo anche mandato la documentazione e l'abbiamo rimandata il 5 di agosto, ma senza prendere decisioni non si possono stabilire i costi".