Mps: Tononi a Francoforte per nomina nuovo ad, cda da convocare

Mps: Tononi a Francoforte per nomina nuovo ad, cda da convocare

Marco Morelli si appresta a diventare il nuovo amministratore delegato di Mps. Secondo il Corriere della Sera domani sarà il giorno dell'insediamento di Marco Morelli alla carica di amministratore delegato dell'istituto in successione a Fabrizio Viola. Come previsto, riferiscono all'Adnkronos fonti vicine al dossier, "quello del banchiere e' considerato anche a Francoforte il profilo giusto per portare avanti un piano che conosce nei dettagli".

Con ogni probabilità anche l'aumento di capitale avrà luogo nel primo trimestre del 2017 e non più entro la fine dell'anno incorso, come era stato inizialmente prospettato. Tuttavia l'elemento cruciale sarà proprio il business plan. Viola, alla guida di Mps, aveva già lavorato con grande attenzione al taglio dei costi.

Di sicuro, Morelli arriva con un'idea precisa per concretizzare il piano di ristrutturazione di Mps.

Si allarga il consorzio di garanzia per l'aumento di capitale di Mps. Inoltre Morelli ha relazioni molto forti con gli ambienti governativi: sicuramente un vantaggio in questa fase delicata dell'operazione, che è seguita passo dopo passo da Palazzo Chigi e dal Ministero dell'Economia.

Secondo le fonti interpellate, cambierà la tempistica della ricapitalizzazione ma "è probabile che anche altri aspetti del piano possano essere rivisti". Un chiaro segnale che i giochi sono definitivamente fatti. Uno dei punti da chiarire (soprattutto dal punto di vista legale) riguarda conversione volontaria in azioni dei bond subordinati (dal valore che oscilla tra i 3 e i 4 miliardi di euro).