Morto 40enne Francesco d'Amanzo, ingegnere e clown per i bimbi malati

Morto 40enne Francesco d'Amanzo, ingegnere e clown per i bimbi malati

E' morto Francesco D'Amanzo, 39 anni, clown che da anni portava il sorriso nelle corsie degli ospedali di tutte le Marche. Ingegnere di origini pescaresi, da pochi mesi aveva scoperto una malattia che non gli ha lasciato nessuna speranza. Per anni ha affiancato la sua immagine di ingegnere a quella di clown terapeuta, una passione, fortissima che non lo ha mai abbandonato. Il giovane uomo era molto noto per la sua attività a favore dei bambini ricoverati in ospedale attraverso l'associazione "Il baule dei sogni", di cui è stato anche presidente.

D'Amanzo viveva a Filottrano, in provincia di Ancona: dopo aver condotto gli studi in ingegneria all'Università Politecnica delle Marche si era appassionato alla clownterapia e lo si poteva spesso incontrare negli ospedali di tutta la regione. Ad ottobre avrebbe compiuto 40 anni. Su volontà di familiari ed amici, è stato deciso di fissare due cerimonie funebri.

Soprannominato "dottor Mascalzone", i funerali si terranno mercoledì 14 settembre ad Ancona.