Juventus, stasera servono i tre punti a Zagabria: le probabili formazioni

Juventus, stasera servono i tre punti a Zagabria: le probabili formazioni

Nonostante le critiche per l'attuale gioco della Juventus, il mister toscano tira dritto: "Dobbiamo vincere per fare un passo decisivo verso la qualificazione, verso l'obiettivo che è passare da primi".

Al tecnico, viene chiesto poi se ci sono problemi sulla fascia destra ma rassicura dicendo che "ci sarà qualcuno" e che dovrà fare a meno di Stojanovic e Matel. La partita a Torino si è conclusa con una vittoria per 2-0. Giochiamo partita dopo partita, anche perché al momento non sappiamo quanti punti servono per arrivare primi o secondi. Voglio i tre punti attraverso la prestazione. Chi pensa qualcosa di diverso è solo un illuso. Non è pensabile che si possa sempre giocare bene. Tutti i match di Champions League disputati la sera di martedì 27 settembre saranno visibili con il programma Diretta Champions. Sulle fasce spazio a Dani Alves ed Alex Sandro, in mediana Khedira e Pjanic agiranno ai lati di Hernanes (favorito su Lemina in cabina di regia).

"Diciamo che Higuain gioca dall'inizio". Dybala in quell'occasione ha riposato per tutti i 90 minuti, per cui dovrebbe presentarsi ai nastri di partenza della sfida odierna, quasi certamente coadiuvato da Higuain. Ma attenzione ad una Dinamo Zagabria che, quando si trova sotto pressione, riesce sempre a dare il meglio di se ed a mettere in difficoltà le sue avversarie maggiormente quotate. Conta il risultato finale, ciò che verrà scritto il 31 maggio. Dobbiamo tornare con i piedi per terra, sapendo che per vincere bisogna faticare, sudare, lavorare per migliorare. A confermare la voglia di portare a casa i tre punti, le parole della vigilia di Giorgio Chiellini e di Mister Allegri, entrambi intervenuti all'incontro con i giornalisti nella sala stampa dell'impianto croato. L'anno scorso, la Juventus superò la fase a gironi, classificandosi al 2° posto, mentre la Dinamo Zagabria giunse ultima perdendo 5 partite su 6 complessive. Poi passando ai ragazzi posso dire che Evra può essere un'alternativa, ma potrebbe anche partire titolare. Cambiare la difesa a tre? .

Una situazione che il tecnico dei bianconeri deve ancora definitivamente risolvere e che senza dubbio sarà cruciale sul palcoscenico europeo.