Dopo gli smartphone, ecco altro problema — Lavatrici Samsung esplodono

Dopo gli smartphone, ecco altro problema — Lavatrici Samsung esplodono

Alcune settimane fa la nota azienda era finita al centro dell'attenzione mediatica di tutto il mondo in seguito all' esplosione di alcuni smartphone e precisamente di diversi Samsung Galaxy Note 7 per problemi legati alla batteria ed ecco che adesso l'azienda è tornata a far parlare di se in seguito all'esplosione, questa volta, di alcune lavatrici prodotte proprio dalla compagnia in questione.

Non è chiaro quante lavatrici sia affette da questo problema, quel che si sa è che Samsung deve affrontare una causa, riguardante l'esplosione di una lavatrice accaduta a una giovane donna di 32 anni, Melissa Thaxton di Dallas. Non è un'esplosione in stile "batteria del Galaxy Note 7", niente fiamme, ma l'effetto è simile, con la lavatrice che va in pezzi.

"In rari casi le unità affette potrebbero sperimentare vibrazioni anomale che potrebbero rappresentare un rischio per le persone o le cose quando si lavano la biancheria del letto, oggetti ingombranti o resistenti all'acqua", ha spiegato Samsung sul suo sito web.

La commissione, per ridurre al minimo gli incidenti, ha consigliato ai clienti di usare solo alcuni cicli di lavaggio e di evitare invece quelli che potrebbero portare l'apparecchio ad un surriscaldamento eccessivo e ad eventuali esplosioni. Almeno 21 di questi parlano d'un particolare modello di lavatrice che durante il normale ciclo di lavaggio, ha preso ad esplodere in maniera fin troppo fragorosa: alcuni parlano di bulloni ovunque, compreso il coperchio completamente volato via come risultato aggiunto. "È stato un suono fortissimo".

Un numero di lavatrici impressionante per le quali però non sono stati specificati i modelli. Sembrava una bomba esplosa accanto al mio orecchio. Il prodotto che è esploso è stato acquistato in Cina e rientrava nei lotti sicuri, cosa accerta anche tramite controllo IMEI.