Clemente Russo omofobo? "Friariello" scatena l'ira del Web, Bosco all'oscuro di tutto

Clemente Russo omofobo?

Tempo fa, in un'intervista ha dichiarato di essersi avvicinato al pugilato per dimagrire, perché mangiava troppo, anche quello che c'era nel piatto della sorella, ma soprattutto perché a Marcianise c'era molto poco da fare ed era stufo di continuare a perdere tempo seduto al bar. Esiste un nome molto simpatico a Napoli: è una verdura con un fiore che è buonissima, si mangia in questi periodi. Dopo che Bosco si è allontanato dal gruppo, Clemente ha fatto sapere agli altri Vip che in realtà il termine "friarello" è un modo per chiamare gli uomini gay, e ha chiesto agli altri Vip di non far sapere il vero significato con cui lo chiama. Il pugile italiano, infatti, mentre parlava scherzosamente con Bosco Cobos, gli ha attribuito il soprannome di "friariello" alludendo alla sua sessualità. Non ci resta che attendere la seconda puntata, che andrà in onda Lunedì 26 settembre e anche se non dovesse venir preso nessun provvedimento nei confronti del pugile, ci sarà sicuramente Alfonso Signorini a non fargliela passare liscia.

La prima settimana del Grande Fratello Vip sta volgendo al termine senza che si siano verificate liti o discussioni. "Tu da oggi, qua, sei 'o friariell'".

Poi lontano da lui ha detto: "O Friariell in napoletano vuol dire un'altra cosa: fru fru, o fragolino, ricchiuncello". Lui non lo sa (grandi risate, anche da parte di Valeria Marini e Costantino Vitagliano, ndr). Mo esce da qua e "Tutti mi chiamano friarielo, porché porché?".

Bosco Cobos, però, non ha potuto replicare in quanto non ha capito il significato della parola. In molti hanno cercato di minimizzare l'accaduto, ma Mara Venier ha scritto: "Il pugno lo darei io a Clemente Russo!". La cosa non è restata inosservata sul web e molti si sono scagliati contro Russo. Rebecca de Pasquale, ex concorrente transgender del Grande Fratello, con un video su Instagram ha condannato fortemente Russo: "Clemente Russo mi hai deluso, dai un pugno all'ignoranza e un pugno forte all'omofobia".