Baudo, a Domenica in niente nostalgia

Baudo, a Domenica in niente nostalgia

Tutto cambia e nulla cambia in Rai con l'avvio della nuovaDomenica In che compie 40 anni e che prende il via domenica 2 Ottobre su Rai 1. Che, poi, ammette: "Ostento sicurezza ma anche io ho i miei dubbi e le mie insicurezze". Ma tant'e', Baudo e' superfelice di questa nuova avventura. Sulla polemica legata ai giovani: "Come rispondo a chi dice che ancora si dà spazio a Baudo quando bisognerebbe chiamare i giovani?" Alla guida del programma Pippo ci torna dopo un'assenza di 6 anni, e questa sara' la tredicesima volta.

Pippo Baudo inizia proteggendo subito quella che sarà la sua compagna di viaggio, Chiara Francini: "Se me l'ha imposta Renzi?" L'obiettivo e' confezionare una rivista fatta di immagini, suoni e canzoni da sfogliare standosene in poltrona, a casa. Non mancherà un ricordo di Corrado, conduttore della prima Domenica in, in onda dal 3 ottobre 1976. Il pubblico in studio sara' composto da 100 persone, "non figuranti ma pubblico vero", e la scenografia affidata a Fabrizio Guttuso sara' una continua rivisitazione degli studi tv di Baudo nel tempo. Inoltre, un'orchestra di 12 elementi diretta dal maestro Bruno Biriaco, amico di lunga data di Baudo, che rappresentera' anche un elemento di racconto e di spettacolo ripercorrendo con gli ospiti la storia della musica italiana ed internazionale di ieri e di oggi. Baudo annuncia la partecipazione di una giovane cantante showgirl Manuela Zero. Al suo fianco l'attrice toscana Chiara Francini, che si cimenterà per la prima volta nelle vesti di presentatrice tv. Sono felice per lui perché so quanto gli mancava la televisione, per lui che è stato un protagonista assoluto. Le faccio l'in bocca al lupo che faccio anche a me stesso. L'idea di quest'anno e' rilanciare questo marchio, questo prodotto storico. Spero che il pubblico accetti ciò che proponiamo, non è che sia molto sicuro. Se mi rivolgo a un pubblico più colto? "Non do numeri ma presumo che il programma ci dara' soddisfazione". "Ho trovato una ottima squadra Rai". "Per me che sono "il principe dello sforo" non sarà facile ma dobbiamo starci dentro perché dopo di noi c'è L'eredità" dice il conduttore. Seppelliteli - invoca - quando non hanno più voglia di fare. E il direttore di Rai1, Andrea Fabiano, mette le mani avanti: "Pippo, non mi mettere in difficoltà!", afferma ridendo. Si parte con 'Domenica e' sempre domenica'. "Ma soprattutto bisogna sapersi autocriticare, guardarsi allo specchio". "Tutte donne, sono solo io il maschione della situazione". "Ma di 80 anni ce n'è uno solo". Ma che sfida, è una coabitazione alla stessa ora. Io sono sopravvissuto, fatemi vivere e divertire. Per la parte musicale, ospite sara' Fiorella Mannoia. Lui, Baudo, il "signore" della Tv dimostrerà che i può fare un bello spettacolo fatto con talenti e senza speculazioni. "Ha fatto 38 film è molto più giovane di lui, ha vinto dei premi!". Infine le due figure femminili.